Verdegiac “Rifugio” e “Portale del Drago”

Giac02

Verdegiac “Rifugio” e “Portale del Drago”

Opera realizzata recuperando alcuni rami caduti dagli alberi e verniciati di bianco per evedenziare la bellezza delle forme naturali. E comunque posizionati in modo da creare un “significato” che allude ad un rapporto più arcaico, armonico e fantastico tra l’uomo e l’ambiente che lo circonda.

PAGINA IN PROVA

AllestimentoMuseoPineta02-w

VerdeGiac nasce in provincia di Napoli nel ’56. Figlio di emigranti si diploma all’Istituto d’Arte di Firenze. Migrante, ha passato 12 anni a Treviso, ora vive a Lucca ma lavora nel mondo. Negli anni 70 ha fatto animazione teatrale, concerti di musica popolare, teatro di strada e comico. Negli anni 80 ha fatto teatro di ricerca, tecno-performances, videoarte, il suonatore di zampogna, teatro per ragazzi, l’ospite in TV, computer grafica ed ha inventato il Tele-racconto. Negli anni 90 si occupa anche di televisione ed arte interattiva, realtà virtuale, didattica video, telematica, teoria della comunicazione e si accorge di essere (stato) un cyberpunk. Dal 2000 è docente a contratto in alcune Accademie di Belle Arti. Dal 2014 fa parte del Collettivo DadaBoom. E tutto questo senza perdere l’accento toscano.

 

Annunci