Mattinata rimandata

Per motivi atmosferici la Mattinata del Letargo del Museo della Pineta è rimandata a domenica 27 Ottobre. Sempre alle ore 9,30 nella zona Kiosko del viale dei Tigli a Viareggio.

Created with GIMP

Annunci

Mattinata del Letargo

MATTINATA DEL LETARGO
dom. 20 ott. 19 dalle ore 9:30
Al Museo Popolare della Pineta di Viareggio

Il nuovo direttore, Pino Ventoso, invita i sostenitori del Museo della Pineta e chiunque si senta contrario alla realizzazione dell’Asse di Penetrazione (che prevede l’abbattimento di circa 400 alberi) a partecipare alla cerimonia per la chiusura invernale del museo.

Portate una sedia, un cartello poetico o una poesia da leggere in prossimità di un albero o di un’opera come gesto creativo a difesa dell’ambiente.

Le cerimonia, Mattinata del letargo, si svolgerà domenica mattina, 20 ottobre 2019, alle ore 9,30. In prossimità del Kiosko sul Viale dei Tigli a Viareggio.

Created with GIMP

 

 

 

Performance e Incontro Pubblico No Asse

Giovedì 29 agosto 2019

Ore 18,00
Performance: Non ci Sembra il Momento di Tagliare Alberi.

Ore 18,30
Incontro dibattito per discutere, elaborare e proporre un rilancio della lotta contro l’ Asse di penetrazione

Interverranno:

Alessandro Ravenna (Cantiere Sociale Versiliese)
Riccardo Domenici (Palazzina No Asse)
Gianluca Venturini (CSOA SARS)
Giacomo Verde (Collettivo Dada Boom)
Murat Onol (Collettivo superazione)
Andrea Lami (Comitato Salviamo la Pineta)
Daniele Cinquini (Repubblica Viareggina)
Gabriele Farnesi (Potere al Popolo)
Stefano Pasquinucci (Consigliere Comunale)
Coordina Mario Giannelli

29-agosto-2019

3 performance

Domenica 11 Agosto, 2019, alle ore 18, per il piacere di passanti e bagnanti viareggini il Museo della Pineta ospita 3 performance realizzate da: Ina Ipari, Murat Onol e Enzo Correnti. Ed altre sorprese poetiche…

tris MPdP

Mentre si preparano altri eventi per questa estate vi ricordiamo che il Museo è stato presente alla festa Dell’Autogoverno con un banchetto-fotografico che documentava la riapertura e l’evento del 14 luglio.

Questo slideshow richiede JavaScript.

30 giugno 19: risveglio del Museo

Riapre il Museo Popolare della Pineta di Viareggio

Domenica 30 giugno 2019 dalle ore 17,30 festa per la riapertura del Museo Popolare della Pineta di Viareggio.
Mentre alcune delle prime opere sono state rimosse dalla Sig.ra Fortunata Intemperie e dalla Sig.ra Costanza Riciclabile con l’aiuto della famiglia Vandalici, degli operai del comune di Viareggio e della Forestale (che ringraziamo per il lavoro svolto) nuove opere si stanno già allestendo seguendo le indicazioni del nuovo direttore del museo: Dott. Pino Ventoso.
Il nuovo direttore intende sviluppare maggiori attività didattiche e performative, l’installazione di opere legate più strettamente agli alberi e ai ceppi presenti nella zona e di opere effimere che possono essere visionate nel corso di una sola giornata. “Si tratta di valorizzare il lato impermanente del Museo – dice il nuovo direttore – che la bellezza è già nelle piante presenti nel Museo. Le opere degli artisti sono solo un pretesto per soffermarsi ad ammirare un pezzo di territorio che i soliti speculatori vorrebbero asfaltare e che il Museo vuole invece difendere. E a chi critica il Museo accusandolo di ospitare ciarpame o brutta arte rispondiamo di studiare un po’ di storia dell’arte e di venire a realizzare cose che pensa siano belle piuttosto che nascondersi dietro alla tastiera senza fare niente di concreto per difendere la pineta“.

20190616_163940

Quindi domenica 30 giugno ci sarà la festa di riapertura simbolica, anche perchè in realtà il museo non è mai stato chiuso ma era solo entrato in letargo.
Si potranno visionare le nuove opere, altre performance e concerti estemporanei dalle 17,30 in poi, dalla zona adiacente allo Stadio dei Pini fino a via Indipendenza. Il discorso di riapertura sarà tenuto alle ore 18,00 dal nuovo direttore in prossimità del Kiosko del Viale dei Tigli. Intanto nuove attività si stanno preparando per il 14 luglio.

Created with GIMP

Verso la festa del 30 giugno 19

Sabato 15 e domenica 16, con il doppio workshop “Opere di legno e corda” e la performance di Rita Esposito “Il fiume di rose” si sono avviate le attività di avvicinamento alla festa di riapertura simbolica del 30 giugno.

Ecco un po’ di immagini dei workshop e della performance.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.